2006/42/CE direttiva macchine

Il fascicolo tecnico e l’analisi del rischio questi sconosciuti, tant’è che nell’ultima Direttiva Macchine (2006/42/CE) viene imposto d’indicare nome e cognome con l’indirizzo della persona che ha prodotto questi documenti; la volontà dei legislatori è obbligare i costruttori a produrre questi documenti durante il progetto e non quando sono richiesti.

Noi alla G.L. siamo in grado di assistervi alla stesura di questi documenti, molti costruttori hanno utilizzato i nostri sistemi e le nostre procedure, oggi possono dirsi soddisfatti perché hanno potuto riscontrare i molti vantaggi economici derivanti dall’anticipare i sistemi di sicurezza e non adattarli a macchina finita.
Il risultato dell’analisi, con l’applicazione delle norme tecniche, consentirà ai tecnici d’adottare i sistemi più idonei che non sempre sono i più costosi.
Se leggiamo la UNI EN 999, l’intervento di una barriera deve consentire alla macchina l’arresto prima che l’organo in movimento tocchi una parte dell’operatore esposto, la distanza e la qualità dell’efficienza sono il risultato di questo calcolo.

Alle volte si spende molto senza rendere le protezioni efficaci con il risultato di una macchina non sicura.
Nell’ambito della stesura del fascicolo tecnico si procederà anche alle indagini sugli inquinanti ambientali (rumore, vibrazioni, ecc...), i risultati delle rilevazioni verranno poi inserite all’interno del manuale di uso e manutenzione.
Per essere sempre più competitivi bisogna conoscere con anticipo le indicazioni dei legislatori, solo in questo modo si possono individuare le soluzioni più appropriate.

Noi della G.L. siamo in diretto contatto con gli organi preposti alla stesura dei testi normativi, per primi sappiamo come si “muoveranno” le regole di mercato. Tutte le informazioni di carattere legislativo vengono filtrate dalla nostra organizzazione, commentatee mixate con le norme tecniche pubblicate: il risultato è un documento esaustivo che viene inoltrato all’ufficio tecnico. In questo modo si ottengono due vantaggi: una formazione continua e mirata dei tecnici, un vantaggio sui concorrenti che non dispongono delle informazioni.

La nostra biblioteca dispone di tutte le norme tecniche relative alla sicurezza. L’archivio, direttamente e costantemente aggiornato attraverso la UNI e la CEI è uno strumento a disposizione dei nostri clienti che potranno consultarlo in funzione delle loro necessità. Attraverso gli organi unificatori nazionali disponiamo anche delle norme tecniche di altri paesi extra europei, come gli Stati Uniti, il Canada, l’Australia, ecc... Non sempre quando si realizza o si acquista una macchina questa corrisponde appieno alle disposizioni legislative e comunitarie.

La responsabilità di chi immette sul mercato e di chi acquista macchine non CE è penale e con pesanti sanzioni economiche, punite fino a 30.000 Euro di contravvenzione; attraverso i tecnici della G.L. potrete avere la garanzia d’immettere sul mercato delle macchine rispondenti alle direttive CE e certificate, se invece, avete la necessità d’acquisirle da altri costruttori la nostra assistenza vi garantirà un acquisto sicuro.

La nostra struttura, inoltre, è in grado di strutturarvi un capitolato tecnico d’acquisto e di assistervi nella vendita. La formazione è alla base dello sviluppo aziendale. Questa regola è applicabile sia ai tecnici dei costruttori sia ai preposti all’uso della macchina, noi alla G.L. siamo in grado di produrre i documenti necessari per i training operatori, oltre a generare dei corsi formativi interni all’azienda per l’applicazione delle norme tecniche.